La lista e le onorevoli scuse

Che goduria il teatrino della politica sui presunti omosessuali in parlamento.

Mi diverte lo spettacolo del mondo politico posto di fronte alla pubblicazione anonima della lista dei presunti omosessuali. É bello vedere come coloro che vengono tirati in ballo  si scaglino più contro il metodo che il merito. Non sono omosessuale, chiedete a mia moglie, chiedete alle mie amanti, ma chiedete per favore. Vittime del processo di criminalizzazione del sesso di cui sono gli artefici. Il sesso che da fatto privato diventa fattore di ricatto. Ma non è folle tutto ciò? Non sarebbe più semplice avere dei comportamenti pubblici coerenti con la propria sfera privata? Io Carmelo Abbate quando vado a votare non scelgo tra due candidati sulla base del comportamento sotto le lenzuola. Mi spiego, quello che ogni sera fa i festini con dieci donne, dieci uomini o dieci transessuali non è solo per questo unfit, inadatto, a guidare il mio paese. E non è questa una ragione per cui gli debba preferire il candidato monogamo che va a messa tutte le domeniche. Se il primo mi dice che intende andare in Parlamento per legalizzare la prostituzione, riaprire le case chiuse, e fargli pagare pure le tasse alle prostitute, io lo voto subito. E di certo non si espone a ricatti questo uomo politico nel momento in cui lo incrocio nella sala d’aspetto di una prostituta. Si chiama coerenza. Virtù sconosciuta alla nostra casta. Che vota le leggi sull’inasprimento delle pene per la prostituzione. E poi va a puttane. Che vota le leggi sull’omofobia. E poi va a letto con gli uomini. Io non so se le persone tirate in ballo in questa lista siano o no omosessuali, e non mi interessa molto. Io so solo che questo parlamento ha votato contro la legge sull’omofobia. Motivo per cui diventa di interesse pubblico sapere se tra questi parlamentari qualcuno predica in un modo e poi razzola in tutt’altro modo. O con le buone o con le cattive.

 

Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *