Storie Nere

Raccontare, con uno stile essenziale, senza fiumi di parole o passaggi narrativi inutili. Questo è Storie Nere.

Ascoltare, osservare la realtà nella quale siamo immersi. Aprirsi alla conoscenza. Condividere le riflessioni in spazi aperti. Questo è Storie Nere.

Mettersi in discussione. Anche questo è Storie Nere.

Confronto, finanche duro, ma leale. Arricchimento. Dignità di parola a tutti. Diritto di cittadinanza a qualsiasi opinione, anche quella più scomoda. Questo è Storie Nere.

Una comunità di persone che non si ferma a una verità precostituita. Ma entra dentro una storia per scoprire cosa c’è dietro. Per risalire agli stati d’animo, le paure, le cattiverie, le ragioni che hanno determinato l’errore, l’omicidio, l’azione violenta. Questo è Storie Nere.

Fissare dei punti di illuminazione, mostrare al lettore degli ancoraggi per orientarsi e sentirsi meno angosciato e smarrito. Questo è Storie Nere.

Analizzare il modo in cui una persona reagisce di fronte alle accuse, si giustifica, protegge un amico o un familiare, come momento di conoscenza della nostra società, dei valori che si annidano all’interno. Questo è Storie Nere.

Scavalcare barriere. Anche questo è Storie Nere.

Illuminare per capire. Collaborare a costruire un tessuto sociale consapevole. Tutto questo è Storie Nere.